Home mappa/maps esterno/outdoor interno/indoor prezzi/prices
Home
mappa/maps
esterno/outdoor
interno/indoor
prezzi/prices
contact
activities
storia/history
piantina/floor plan
servizi/services
 i.images-1
 

Probabilmente, ciò che affascina di più il visitatore  che va in Puglia è il trullo, questa antica costruzione rurale che crea un paesaggio unico al mondo.   L’originalità e il fascino del trullo sono contenuti nella sua capacità di conservare nel tempo la vitalità e l’uso del passato; esso, infatti,  non si è trasformato in monumento rudere, ma, sfidando i secoli, rimane depositario ed emblema di quella civiltà contadina che, pur tra ansie e tanti  sacrifici, è riuscita a conservare il giusto rapporto uomo-ambiente, e a trasmetterlo alle nuove generazioni.

I trulli sono esempi di architettura sontanea tramandata dai contadini nello scorrere dei secoli,  realizzati a secco in pietra locale con tetto a cono ricoperto di chiancarelle, lastre di pietra calcarea.

La cupola a cono  rende unici questi manufatti, pietre su pietre in anelli concentrici che decrescono verso un foro in alto, chiuso da un monolito circolare su cui si innalza il pinnacolo dalle forme curiose e misteriose.  Oggi ogni trullo è patrimonio mondiale dell’UNESCO.

Il trullo tipo dei contadini era formato da un ambiente centrale -il cono al centro- (il soggiorno),  e da due alcove -i coni laterali- (le camere da letto); all’esterno la cisterna dell’acqua piovana, un piccolo forno e la ‘corte’ con muro a secco per il maiale.

I contadini più ricchi avevano anche gruppi di trulli per le loro esigenze abitative e lavorative, alcuni trulli erano adibiti a custodia d’attrezzi agricoli, cesti, e vasi di argilla grezza e ceramicati per la conservazione dell’olio, del vino e dei cereali.  



Home | mappa/maps | esterno/outdoor | interno/indoor | prezzi/prices
Site Map